Un intervento degno di attenzione, vincitore del “Duch Design Award” nel 2011, commissionato dal DLG, Ente governativo olandese che si occupa della gestione delle acque e del territorio.

«Questo progetto svela due segreti della New Dutch Waterline (NDW), una linea di difesa militare  in uso dal 1815 fino al 1940, studiata per proteggere le città olandesi di Muiden, Utrecht, Vreeswijk e Gorinchem per mezzo di un sistema di allagamento artificiale.

Un bunker apparentemente indistruttibile con un vincolo di tipo monumentale è stato letteralmente affettato e aperto.

Il progetto svela così il minuscolo interno di uno dei NDW di uno dei 700 bunker esistenti, i cui interni di cui sono normalmente completamente tagliati fuori dalla vista.

In aggiunta, una lunga e leggera passerella in legno attraversa con disinvoltura la massiccia costruzione, conducendo i visitatori in una zona allagata e lungo i sentieri di riserva naturale.

Il molo e i pali che lo sostengono ricordano che l’acqua che li circonda non è causata per esempio dalla rimozione della sabbia ma è piuttosto una acqua bassa caratteristica delle inondazioni attivabili in caso di guerra.

Il bunker “affettato” costituisce un’attrazione accessibile al pubblico per i visitatori del NDW.

È inoltre visibile dall’autostrada che passa nelle vicinanze e può quindi essere osservato anche da decine di migliaia di viaggiatori ogni giorno.

Il progetto fa parte della strategia globale del Rietveld Landscape | Atelier de Lyon per rendere accessibile e tangibile per una vasto pubblico questa parte così esclusiva della storia dell’Olanda.»

.
  .
.
Annunci